lunedì 1 ottobre 2007

Tutto tranne che l'italiano

Nuovo post del Mastellone!

Dice il giornalista Andrea Bonanni su Repubblica che è sbagliato l'aver chiesto, come ho fatto io, che i ministri italiani chiamati all'estero per una riunione importante siano messi in condizione di parlare in italiano e di ottenere una simultanea italiana degli interventi e delle conversazioni. Ma che figura! Ma che vergogna! Gente che non parla le lingue non dovrebbe rappresentarci fuori dall'Italia! E allora replico: capisco e parlo il francese. Ma non è questo il punto. Io ho fatto solo rispettare una direttiva del nostro consiglio dei ministri del 2006 in cui abbiamo chiesto che vengano "evitate gerarchie linguistiche", e di conseguenza culturali. Ho in pratica difeso l'Italia e la decisione, che abbiamo assunto insieme alla Spagna, di portare avanti un'azione di contrasto contro la prassi in vigore all'estero. Ho solo chiesto il rispetto della nostra lingua e della nostra cultura. Ma, evidentemente, fatto da me non va bene neanche questo. I tedeschi - dice Bonanni - sono riusciti a imporre la loro lingua. Gli italiani e gli spagnoli - rispondo - ci stanno provando.

0 commenti

-------------------------------------------------------------------------------------
questo il mio commento:

Un piccolo appunto. Io, Pastella, modesto cittadino, per poter lavorare devo conoscere l'inglese alla perfezione. La conoscenza di un'altra lingua mi darebbe la possibilità di ampliare i miei orizzonti lavorativi. Così, sottraendo soldi dal mio stipendio e tempo dal mio tempo libero mi sono iscritto ad un corso di lingua spagnola.
Ora i Ministri e tutti i parlamentari sono certamente messi in grado di imparare a parlare la lingua internazionale ufficiale, che piaccia o no , è l'inglese.
Prodi la parla correttamente, così come D'Alema. Non vedo perché non la debba parlare bene pure Mastella.

47 commenti:

spadafora live ha detto...

avevo ostato ieri la notizia della figura di mer## fatta dal tuo clone.......adesso cerca di rigirare la frittata, come possiamo avere un ministro di grazia e giustizia, che per sua stessa ammissione, non parla l'inglese????
e se fa un conclave con l'FBI come parla in lingua campana?
ma mi faccia il piacere........

Anonimo ha detto...

Lui la lingua campana la parla abbastanza bene, praticando e frequentando spesso camorristi.

spadafora live ha detto...

dalla repubblica on-line
SIENA - Un ex brigatista è stato arrestato dopo una rapina alla sede centrale del Monte dei Paschi a Siena. Cristoforo Piancone, 57 anni, era in regime di semilibertà dopo aver scontato 25 anni di detenzione. Era stato condannato all'ergastolo per concorso in sei omicidi e due tentati omicidi, per la strage di via Fani e la morte di Aldo Moro.

che cosa (eufemismo) ci faceva fuori dal gabbio???
diamo benevolenza a questi signori e ne riveviamo calci in........

altro che V-day
GRAZIE MASTELLA

http://spadafora-live.blogspot.com

Severino Cicerchia ha detto...

Ma guarda, dal blog di Clemente è sparita l'opzione per postare come anonimo. E può commentare solo chi possiede un accoutn Google... quando si dice aver capito tutto della Rete e dei suoi strumenti.

Le risposte alle domande serie, invece, non sono mai apparse.

Molto bravo

BATKAZ ha detto...

Per l'anonimo che ha accomunato la lingua campana ai camorristi:
PULISCITI LA BOCCA CON IL SAPONE PRIMA DI PARLARE DELLA CAMPANIA, E RIPULISCITELA CON LA VARICHINA PRIMA DI PARLARE DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA SEN. MASTELLA!
WWW MASTELLA, W L'UDEUR
IL SENATORE E' TALMENTE DEMOCRATICO CHE NON VI HA DENUNCIATI ALLA POLIZIA POSTALE PER QUESTO BLOG INDEGNO! PIERFERDY KASINY LO HA FATTO IMMEDIATAMENTE!

Fabrizio de C ha detto...

BATKAZ,

sei il solito pro mastelliano che in questo sito attacca a male parole tutti quanti senza neanche avere una tesi da supportare....

La gente come te dovrebbe andare a zappare la terra caro mio....e a scuola ad imparare che si possono avere idee diverse senza essere maleducati.

Se hai idee diverse benissimo, ma esponile in maniera meno offensiva se vuoi che ti diamo ascolto.

Fabrizio de C ha detto...

E Cmq ero qui per dire che ad oggi il numero di commenti relativi agli ultimi posts di Mastella e precisamente da Sabato 29 e' ancora incredibilmente zero!

W la democrazia - ma a questo punto il blog che lo tiene a fare ? per fare l'internauta con se stesso ?

Anonimo ha detto...

bat kaz
guada che fai confusione
i campani in maggioranza sono persone oneste che lavorano dignitosamente e hanno senso dell'humor come non mai.
Pochi purtroppo appartengono all'altra categoria

Anonimo ha detto...

bat kaz
perche ti incazzi mica ci mandi gli ispettori pure tu.......noi purtroppo non abbiamo il csm

Antonio ha detto...

Forse qualcuno più sopra voleva fare presunti riferimenti a presunte anomale frequentazioni del PRESUNTO "Ministro" della "Giustizia" (si, siam sicuri che egli rappresenti la Giustizia? mi sembra una cosa davvero importante, di sicuro troppo "GROSSA" per calzare con la figura di chi oggi neppur FINGE di rappresentarla (finanche la finzione sarebbe pateticamente inutile).
Sono campano, e sò bene, come chi scriveva sopra, che la Campania è stata, e lo è tutt'ora, terra magnifica ed abitata da menti oneste e valide, e mani robuste e generose.
Se la camorra imperversa, è proprio perché lo Stato non sà (o, non vuole?!?) esser presente, dando alla gente le giuste risposte: lavoro, strutture ed infrastrutture, solidarietà VERA, equità, servizi, ONESTA', etc., etc. Il che, non "scusa" e men che meno "giustifica" la malavita, ma di sicuro non gioca in favore di un suo sradicamento. Per carità di Dio, io non voglio difendere i malavitosi, ma di sicuro posso riconoscergli più onore di tanti politici, e più coraggio: i più di essi rischiano la vita , e lasciam stare, per un attimo, PER COSA essi rischino la propria vita, ma lo fanno. Sono parte di un tessuto malefico, si, con "norme e regole" assurde, atroci, spietate, INGIUSTIFICABILI sempre e comunque, ma sanno di giocare e di poter perdere, anche la vita.
I politici, no, quelli hanno la presunzione di essere impunibili. Sbagliano, ma sanno di esser forti, e protetti. Senza le loro scorte, vari di essi, oggi, meriterebbero, e disicuro rischierebbero, il linciaggio, altro che gogna mediatica.
Basterebbe solo, ad esempio, mettere insieme la rabbia di quanti han perso affetti cari per via di stronzate appllicate in maniera così scriteriata come gli indulti.
Pierferdi denuncia, bene, lo facesse pure il Mastella, o, se neppure per quello ha le palle, lo facesse la cara mogliettina, per lui. I più, dinanzi ai politici si piegano, perché sanno di avere a che fare vcon poteri forti, molto forti, ma ci sarà pure qualcuno, su MILIONI di Italiani, che avrà il coraggio di restare a testa alta e sfidare la "STRAPOTENZA" di costoro.

Antonio ha detto...

A calci nelle palle bisognerebbe prenderli, così col cazzo che ci si potrebbero più sedere sulle loro sporche poltrone.

spadafora live ha detto...

Come sia alquanto legittimo sospettare che le continue telefonate intercorse ed intercettate dal pm Luigi De M.agistris fra il principale accusato dell'inchiesta Why Not, Saladino, e lo stesso Ministro C..lemente M..astella che in Calabria vanta numerossimi amici e sostenitori non abbiano influito sulla decisione intrapresa dal Ministro di inviare gli ispettori ministeriali e di trincerarsi poi in una richiesta al Csm quale atto dovuto in seguito all'esito delle ispezioni.

tratto dal sito http://www.democrazialegalita.it/

se poi volete firmare andate
http://www.petitiononline.com/040407rc/petition.html

NON STIAMO CON LE MANI IN MANO

http://spadafora-live.blogspot.com/

batkaz ha detto...

QUESTO SITO E' NATO PER OFFENDERE UNA PERSONA DEGNA COME IL SENATORE MASTELLA! RIEMPITE DI OFFESE IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA E POI PRETENDETE CHE UNA PERSONA SERIA NON VI PRENDA A MALE PAROLE!
IL SENATORE SUPERERA' ANCHE LE CALUNNIE ... INVECE IL PREGIUDICATO GRILLO GIUSEPPE SARA' DIMENTICATO A BREVE.

Antonio ha detto...

Caro batkaz (machenickdelKAZ per davvero..), è "bello" -non scherzo- che tu così stoicamente voglia difendere una persona, ma, vedi, il problema NON E' che si "dia addosso" ad uno o due o dieci o cento o mille politici "centrali" o "locali": il problema è che la attuale, contemporanea -chiamala come ti pare- classe politica TUTTA, trasversalmente, da destra a sinistra, e salve rarissime eccezioni in tutti gli schieramenti, è divenuta davvero intollerabile. Ad aggravar la cosa, c'è la loro superbia, che penso stia oramai a tutti sulle palle ancor più del fatto che in molti casi gli stipendii neppur ci bastano per arrivare al DIECI del mese (e nel frattempo le Banche, che guardacaso vedono partecipazioni azionarie anche dei politici, di TANTI di loro, sostanzialmente metton le mani finanche sulle nostre case..). Non si può difendere un primo ministro che legifera per salvar le chiappe a chi le ha salvate a lui, ma non si può neppure difendere un AlTRO primo ministro che praticamente oltre a sorridere come un ebete e sbiascicare qualche sommesso monosillabo non sà fare altro... ...nel frattempo, TUTTI, ma proprio TUTTI nella sua compagine di governo, fanno ognuno quel che cazzo gli pare, dicon quel che gli pare, arrivano anche a piantare "ROBA" al Parlamento, caccian pericolosi omicidi fuori dal gabbio anziché APRIRE carceri -TANTI- costruiti e MAI aperti ed utilizzati, etc., etc., etc. Aumentano ogni possibile tassa, costringono Regioni, Provincie e Comuni ad aumentarle anche loro (sennò, le feste di piazza e le notti bianche, come farebbero a strapagarle??!!!!), ed intanto si aumentano gli stipendi, aumentano incarichi e gruppi parlamentari (coi relativi, ENORMI aggravi di bilancio!!), aumentano le consulenze (tipicamente costose da vergogna, e tipicamente affidate ad amici se non addirittura ai parenti..!!!! Verificate, gente, verificate!!!), e ci sarebbe da dire ancora tanto, ma tanto, ma tanto. Scalfari si "scandalizza, e teme, perché associa il sentimento -stavolta POPOLARE- di AZZERARE la classe politica attuale TUTTA a quello da cui generalmente può trarre energia il germe del nazionalismo. Ma, Scalfari, che CAZZO C'ENTRA il nazionalismo?? Qui ci si è rotti i coglioni e basta!!!!!
O, stà a vedere che se la destra "fà male" succede il caos, mentre se la sinistra è disastrosa ci dobiamo star zitti.
Gli operai di Mirafiori han detto che se ci fosse stato il governo di destra, con tutto quel che stà accadendo, oggi sarebbero già scesi tutti in piazza. Beh, no, invece c'è il governo di sinistra, della vostra sinistra, e, allora, che, NON POTETE protestare? Ve lo ha detto il dottore, o ve lo ha vietato la "nomenklatura"? Neppure gli operai han più le palle, figuriamoci gli altri, figuriamoci uno come TE, che si nasconde dietro un nickname del cazzo.

AcchiappaKazdeibat ha detto...

P.S. - ancora per te, "batkaz", cambia 'sto nick del kaz, perché tra l'altro potrebbe anche significare, "tradotto", KAZ del BAT ossia del pipistrello.. ..a riprova di quanto davvero sei PICCOLO, ma piccolo, e soprattutto, hai un amente PICCOLA e CHIUSA, chiusa, come chiusi ci hai gli occhi. Abbi almeno il coraggio di dire chi sei, di quali privilegi godi e per merito di chi.

spadafora live ha detto...

e poi perche non vai ad urlare di la.....o forse ti preoccupi che non ti pubblichi?

spadafora live ha detto...

http://www.stivalebucato.it/index.php?option=com_content&task=view&id=260&Itemid

guardatevi questa parodia satirica su mastellix nel paese di scrocconix

troppo divertente

BAT KAZ (sempre LUI) ha detto...

ECCO LA DIMOSTRAZIONE DEL FATTO CHE SIETE CHIUSI E SAPETE SOLO OFFENDERE CHI LA PENSA DIVERSAMENTE DA VOI.
Nessuno si è degnato di commentare la mia affermazione: Grillo è un pregiudicato (e per un reato grave), Mastella NO ...
Vi dirò la verità ... la mia "difesa" di Mastella era OVVIAMENTE una provocazione, e mirava a stanare il modo di pensare di molti "grillini" o "similgrillini" che pensano di essere i sacerdoti della VERITA' rivelata (un pò come i vecchi ortodossi del PCI). Vi ho stanato, sia pur su un blog poco frequentato ... ho avuto la dimostrazione di quello che pensavo: NON valete più dei nostri pessimi politici, ci vuole ben altro che un "vaffa"day per cambiare l'Italia!
Ultima nota: un nickname "antonio" è altrettanto anonimo di "BATKAZ", che voleva essere anche quella una provocazione ... FESSACCHIOTTI CHE VI FATE INCANTARE DA UN BUFFONE!

Anonimo ha detto...

Guardate questa vignetta che ho trovato su mastellik

http://www.stivalebucato.it/index.php?option=com_content&task=view&id=260&Itemid=1

Antonio M. ha detto...

BatKaz, il mio non è un nickname, e mi chiamo Antonio di nome e M. cognome, e, vedi, di palle ne ho da vendere, visto che in altri posts ho anche specificato il mio cognome,peraltro anche molto raro in Italia. Tu, piuttosto, ma quale "sfida" del cazzo pensi di aver lanciato ed a chi? Cosa pensi di aver dimostrato?, ed a chi? Grillini, poi, a chi? A me non me ne frega un cazzo di Grillo, e se ha ucciso qualcuno, è un problema che riguarda lui, la sua coscienza, Dio e la famiglia della vittima. Ma Grillo è stato regolarmente processato, per quell'episodio. Mastella con l'indulto quante morti ha provocato e stà provocando? La Sinistra oggi di Governo, che ha fatto entrare in Italia indiscriminatamente OGNI SORTA di extracomunitari per motivi.. ..di voto, ed oggi ci fà ritrovare infestati da gente che ti viene ad uccidee in casa anche se non riesce a portar via una lira, quanti morti ha fatto, così, e quanti ancora ne farà?
Resta pure BatKaz, tu, fesso che non sei altro. La questione NON E' che tu sei la voce di uno che la pensa diversamente, ma che sei un povero fesso, cieco e vigliacco, STOP, anzi, sei anche un DEGNO SERVO di quelli cui hai dato il TUO voto. Io, quando ci fù la questione dell'indulto, a Mastella gliene ho dette eccome, e non nascondendomi, attraverso il sito Kataweb. Gli elencavo i casi di omicidi, gli dicevo che ci son carceri da aprire e far FINALMENTE funzionare, gli dicevo che prima di sguinzagliare delinquenti, bisogna prima creare nel tessuto sociale le giuste condizioni per il reinserimento, ivi compresa la possibilità di un lavoro onesto, e ricordandogli a tal proposito che in SICILIA furono gli stessi ex detenuti, rilasciati con l'indulto, a protestare, chiedendo che lo Stato gli fornisse però la possibilità di una vita onesta.
Io, come tanti, son voce di uno che protesta, PERCHE' C'E' da protestare, e s'INCAZZA, perchè c'è da incazzarsi. Tu, chi sei, COSA sei? Quale è il tuo problema? Vuoi notorietà? Io no, non ne voglio, voglio invece solamente un mondo diverso, pulito, migliore, in cui possiamo essere governati da gente onesta e capace. Utopia? Forse, per i poveri fessi, ciechi e vigliacchi esseri come te. Non per me. Oggi, si vive -a mio avviso la libertà negata, e negata è anche la giustizia.

daniele ha detto...

e pensare che noi paghiamo i corsi di lingua a sti burini.. ma va' va'!!

Anonimo ha detto...

Visto che si parla di lingue, e' opportuno ribadire che il Nostro non conosce neanche l'italiano.

C'e' voluta una diciannovenne di Roma (Veronica D., brava!) a correggere il suo "Come se io sia il male d'Italia". A questo, l'On. Sen. Sig. Ministro di Grazia e Giustizia ha perfino avuto l'arroganza di replicare:

"Come se io sia o come se io fossi. In questo caso, per come è costruita la frase, non c'è un errore. Le lezioni di grammatica puoi anche continuare a prenderle. A insegnare, Veronica, c'è sempre tempo."

Gli ho mandato un messaggio che lo richiamava al fatto che la nostra Veronica D. ha ovviamente ragione. Non e' stato pubblicato. Gli ricordavo anche che, d'altra parte, l'On. Sen. Sig. Ministro scrive "qual'e'" con l'apostrofo (v. "Libero" volo (parte prima)).

Ci sono TANTE ragioni per cui POSSIAMO fare a meno di gente cosi' (solo fra i miei conoscenti, riuscirei ad indicare decine di ministri piu' bravi, preparati ed onesti di questo rappresentante della casta...).

Alessandro Padovano

Anonimo ha detto...

Mi chiedo e mi domando:
come può il Mastella, parlare inglese, se conosce solo il francese?
Ma ha un blog con cui non riesce neanche a parlare con i suoi datori di lavoro, perchè per farfugliare con lui, ti devi munire di santa pazienza, farti fare un certificato di buona condotta, che se vuoi parlare con lui ci puoi forse pure parlare, ma deve avere i requisiti che lui chiede:
1)PARLARE SOLO BENE DI LUI
2)declinare le generalità in modo
che se commetti qualche errore ti manda a casa un ispettore ministeriale e sari trasferito ai confini;
3)Dai Post finora ricevuti non credo proprio che riesce a parlare con i comuni cttadini.

Salvatore ha detto...

Sul sito dell'On. Napoli c'è un suo Video sulla libertà di Stampa e la Giustizia con De Magistris e la Forleo.
Sentite cosa dice e sosteniamola.

http://angelanapoli.blogspot.com

BATKAZ ha detto...

antonio m.
sai solo offendere chi la pensa diversamente da te ... e non hai le palle che dici di avere perchè le generalità non le hai declinate ... ah no, scusa, per caso ti chiami antonio m. la trippa?
Ma mi faccia il piacere!
Sei solo un povero fessacchiotto che urla alla luna!
Passo e chiudo, con voi fessi di questo blog ho chiuso.
Saluti e Baci dal vostro BATKAZ
(nickname del kaz, ne convengo, ma efficace, perchè scatena i vostri bassi istinti da plebaglia).
PS a riprova del fatto che siete fessacchiotti c'è pure chi propaganda quello che fanno altri politici (Napoli, Di Pietro ...) mi sa proprio che non siete in grado di cambiare un emerito bat ... ops volevo dire kaz!

ammiragliok ha detto...

vista la figura di rutelli con l'inglese, tutto il resto è noia
comunque w la lingua italiana, anche se da un ministro della repubblica, politico eletto in parlamento da oltre trentanni ci si attende un pò di più

Antonio ha detto...

A quel CAZ d'un BAT manco gli rispondo, ché mi fà solo pena. Agli altri, riporto questa notizia "fresca fresca" (risale ad un'oretta fa, fonte: Repubblica online): 3 ottobre 2007 alle 13:51 — Così disse Mastella:
“Non so se siamo pagati troppo, probabilmente un pò meno del giusto”. Lo ha detto il ministro della giustizia Clemente Mastella che, nel corso di un suo intervento a un convegno su giustizia, sicurezza e diplomazia, ha toccato con queste parole il tema dei costi della politica.

Direi che si commenta da sola, e, "lui", da SOLO.

Anonimo ha detto...

kazbat
konrad lorenz
degli aristocratici
della nerchia
ma va a cagare, va

Giuseppe ha detto...

Delle 2 l'una... o impari l'inglese, o fai spazio ai giovani!!!
Non possiamo pagare un ministro dell'ingiustizia che passa il tempo a lamentarsi delle critiche ricevute e a spostare magistrati di qua e di là...
Lasci a Di Pietro il suo posto!!!
What a shame!!!
Ops, dimenticavo che non capisce...
CHE VERGOGNA!!!

Antonio ha detto...

come se non bastasse, oggi ha pure affermato che a suo avviso i politici son pagati anche meno di quanto dovrebbero... ...e poi, l'Udeur vuole censurare la RAI.. ..ma ci sarebbe da aprirgli il culo, ma per davvero!

Anonimo ha detto...

M(P)astella ha denunciato quelli di Mastellatiodio! La polizia postale sta valutando di chiuderli preventivamente ... poi toccherà anche agli altri???
AIUTOOOOOOOO!
Qua soffocano la libertà di espressione come in Birmania!

Anonimo ha detto...

Tutti in difesa della libertà di espressione, Mastellatiodio deve continuare!

Antonio M. ha detto...

Ragazzi, penso, e dico SERIAMENTE, che dobbiamo far qualcosa, ed anche PRESTO. Personalmente, sarei dell'idea di contattare personaggi quali Santoro, o Lerner, o Floris, o Vespa, o Mentana, o Ferrara (li elenco non in rdine di "importanza": per me lo son TUTTI in egual misura), e far presente quanto stia succedendo. Qui, davvero quasi a livelli da Cina e Birmania, vogliono cancellare la libertà di pensarla diversamente da loro. Speriamo che almeno le Reti televisive sappiano (e, SIGH, possano) darci voce!!

Anonimo ha detto...

link della notizia della denuncia su repubblica
http://www.repubblica.it/2007/10/sezioni/politica/blog-mastella/blog-mastella/blog-mastella.html

Anonimo ha detto...

infami di merda
E, voi, dite, con che coraggio tornerete a votarli, con UQLE coraggio!!?

andrea ha detto...

tutto il sostegno al sito in pericolo di oscuramento

http://gattocurioso.blogspot.com/

luomochenoncera ha detto...

Vi lascio tre commenti che Mastella non mi ha pubblicato.In realt� non me ne ha pubblicati altri tre che per� ho, purtroppo, cestinato e non posso proporvi.
Egregio senatore Mastella,
Le scrivo per l'ennesima volta
nella speranza che, almeno in quest'occasione pubblichi il mio commento.Intendo rispondere alla domanda che solleva nel suo post.Ma prima volevo suggerirle
una cosa.Non tutti gli attacchi e le critiche che le vengono inoltrate in questo blog sono
bestemmie e insulti, come sostiene nel suo post precedente.Ci sono legittime accuse
e commenti sarcastici (come il mio) che rientrano nella netiquette da Lei (non da me)
proposta, che Le ricordo, esclude dalla pubblicazione i commenti anonimi o recanti
insulti.Personalmente io non l'ho mai insultata e mi sono sempre firmato col mio nome
e cognome, per cui non mi spiego perch� abbia evitato di pubblicarmi.Ora, immagino che
commenti molto circostanziati e informati circa l'ex on. Previti o l'uso singolare dell'aereo
di Stato possano infastidirla.Ma deve rendersi conto che, non contenendo insulti ed
essendo chiaramente firmati, quei commenti dovrebbero essere resi visibili.Certo, questo � il Suo blog,
� Lei a gestirlo e pu� farne ci� che vuole.Per� una volta che imposta regole ben
marcate ("una sola regola di navigazione....: l'educazione") le cose sono due: o le
rispetta e pubblica commenti come il mio (e quello di molti altri che, per vedersi pub-
blicati, senza insulto o bestemmia alcuna, si sono dovuti rivolgere a blog alternativi
come clementepastella.blogspot.it) oppure aggiunge alla netiquette precisazioni
e requisiti ulteriori per essere pubblicati.Questo perch� la coerenza � una caratteristica molto apprezzata in
un politico: altrimenti qualcuno potrebbe arrivare ad accusarLa di non rispettare nemmeno
le regole che si � fatto da solo.Deve capire una cosa Senatore, la classe politica
viene in questi giorni accusata proprio anche di questo.Cio� del fatto che non sappia
pi� dare risposte alle accuse fondate.In giro ci sono e ci saranno sempre fanatici
che le muoveranno accuse infondate.Ma una volta che qualcuno le rimarca l'inoppugnabile
fatto di aver utilizzato per scopi para-ricreativi l'aereo di Stato, in qualit� di Ministro
della Giustizia Lei non pu� nascondersi dietro a un dito e controbattere col solito
"attacchi violenti atti a strumentalizzare".Perch� ormai, caro Senatore, � una risposta di default.E il
paese merita risposte all'altezza di accuse, ribadisco, argomentate e circostanziate.
Personalmente non mi accontento pi� dello sterile vittimismo dietro cui si trincerano
rappresentanti dello Stato che alle azioni istituzionali concrete preferiscono i sollazzi degli Airbus.
Eh, ma si sa, io mi faccio strumentalizzare da Grillo.Chiedo scusa.E, anzi, la ringrazio,
mi pento e mi dolgo.Chiedo scusa se ho pensato male quando l'ho vista in foto andarsene
a Monza con Suo figlio: Lei doveva premiare il terzo classificato.
Una sola cosa non ho capito: se Lei ha premiato il terzo e Rutelli il primo, il secondo
chi l'ha premiato? Chiedo scusa per aver inavvertitamente pensato che Lei non avesse
pubblicato i miei commenti a causa delle accuse molto pesanti che Le muovevo,
accuse non generiche e quindi facilmente tamponabili (come paiono sembrare quelle
che invece pubblica) ma molto precise e difficilmente rintuzzabili.Chiedo scusa, erano
solo accuse violente, sono un terrorista pronto a muovere grilletti.Mi pento.Chiedo
scusa per aver pensato che il fatto di varare l'Indulto dipendesse dalla volont� di evitare
il carcere ai condannati per reati finanziari.In fondo ha ragione lei: ci vuole un po' di
magnanimit� tutti abbiamo diritto a una seconda chance, lo dicono anche in tutti
quei bei film americani.(Se dovessere farmi una multa per divieto di sosta far� presente
questa cosa alla polizia locale: "Strappatela, ho diritto a una seconda chance").E poi
solo il 22 percento si � dimostrato recidivo.Eh gi� in fondo � poco.Stiamo parlando
sempre di gente che fino a qualche tempo prima quel reato non avrebbe potuto commetterlo (essendo nelle patrie galere) e che ora, invece lo ha commesso.Ma � solo il
22 percento, che sar� mai.Un 22 percento di reati di cui avremmo potuto fare a meno,
ma che vuol dire.E' una percentuale cos� insignificante!Chiedo scusa per aver pensato
che per evitare il sovraffollamento delle carceri bastasse costruirne di nuove o
mandare ai servizi sociali tutti i consumatori di droga rinchiusi.Mi rendo conto essere
un pensiero semplicistico, il mio.Non accuratamente ponderato come quello di fare
uscire di prigione 25mila persone!Da qui si vede qual'� il gap fra noi povera plebe e la lungimirante classe politica che ci governa.Chiedo scusa per aver pensato qualche volta che il fatto che i processi durino cos� tanto dipenda dalla precisa volonta politica di bloccare i meccanismi della giustizia.Chiedo scusa, del resto � giusto che le
procure siano subissate da processi per guida in stato di ebbrezza o da quei mariuoli
che grattano la data sul biglietto del tram per riutilizzarlo.Del resto � gente cos� che
rappresenta il cancro della nostra societ� ed � giusto che le procure le perseguano adeguatamente.Cos� chiss� che non la smettano di attaccare brave persone come
Fiorani che non faceva altro che derubare correntisti morti.Che sar� mai! Sono pure morti, mica protestano.Invece quelli che grattano i biglietti, quelli sono vivi.Chiedo scusa se ho pensato tutte queste cose.Sono un mezzo terrorista, strumentalizzato
da quel fascista di Grillo.E da quel manganellatore e giustizialista di Travaglio.E da
quel fazioso di Santoro.Chiedo scusa per aver pensato che magari Lei non sar� IL male d'Italia ma di certo non � proprio il bene.Chiedo scusa, sperando Lei mi
possa perdonare e, quindi, pubblicare.Altrimenti mi toccher� rivolgermi a
clementepastella.blogspot.it.
Mi auguro vorr� evitarmi di farmi passare dal Lato Oscuro della Forza, pubblicandomi invece sul suo ecumenico blog.
Grazie.
Distinti saluti,
Fabio Frigo.

luomochenoncera ha detto...

Secondo commento censurato.
Egregio Senatore Mastella,
ha ragione.Col suo blog può fare ciò che ritiene più giusto.Però deve anche pensare
a una cosa: se lo apre alla possibilità che altri commentino (ci sono blog che non
danno questa possibilità) deve dare spazio a tutti i commenti in linea con la netiquette.
Torno a ribadirle questa cosa, perchè è una consuetudine di tutti i blog, forum e
newsgroup su Internet.Una volta che si fissano delle regole solo quelli che le violano
non meritano giustamente la pubblicazioni.Gli altri, in base a questo gentlemen's
agreement che è la netiquette, dovrebbero essere *tutti* pubblicati.Francamente
non so che risultato spera di ottenere con la registrazione.Io, glielo preannuncio,
mi registrerò e tornerò a scriverle le stesse che le sto scrivendo ora che non sono
registrato.E come me molti altri.Certo, toglierà di torno molti mordi-e-fuggi, ma non
certo le persone che civilmente e magari sarcasticamente la criticano.Finora non ha
pubblicato nemmeno mezza parola di quanto le ho scritto.E questo nonostante i
miei commenti siano sempre, e ribadisco, sempre in linea con la netiquette da *lei*
(non certo da me) proposta.Certo, sono sempre stati commenti feroci, ma privi di
qualsiasi insulto, o bestemmia, o parolaccia.E credo che lei, professionista della
politica da più di trent'anni, sia abbastanza scafato per rispondere anche alle critiche
più pungenti.Inoltre, le suggerisco una cosa: visto che, a quanto scrive, lei è l'unico
curatore di questo blog, la invito ad utilizzare parte della sua pensione da giornalista Rai
o dello stipendio da sindaco eletto con Forza Italia per pagare un collaboratore che
possa farlo oltre a lei.Magari potrebbe farlo proprio suo figlio Elio.In modo che il blog
possa essere uno strumento di dialogo più "attivo" e meno legato alle sue disponibilità
orarie.

Distinti saluti,
Fabio Frigo.

luomochenoncera ha detto...

Un altro ancora.

Egregio sen. Mastella,
mi permetto di rettificarla.Parlo per me, espongo fatti che mi hanno riguardato
in prima persona.Credo sia la quinta/sesta volta che le scrivo e lei non mi ha
mai pubblicato.Io non l'ho mai insultata , le mie sono sempre state "critiche
aspre ma corrette".Non l'ho mai insultata.Certo, l'ho attaccata.Ma parlando di
fatti.Ma lei persiste a non pubblicarmi.Anzi, a quanto pare non pubblica quasi
più nessuno, se i commenti ai suoi ultimi due post sono così improvvisamente
calati di numero.
Gliel'ho già detto, ma lei pare fare orecchie da mercante se ancora oggi scrive
un post sul "filtro" del suo blog.Mi va benissimo di non essere pubblicato.Non
le scrivo per una mia personale smania di comparire sul suo blog.Ma per ribadire
che i miei messaggi sono perfettamente in linea con la netiquette che *lei*
ha proposto.Quindi non ci sto a rientrare in questo suo generico "sparare nel
mucchio".Io non uso "nomi inesistenti".Io *mi chiamo* Fabio Frigo e scrivo da San
Bonifacio (Vr).E mi sono *sempre* firmato.Non sono un anonimo nè la mia
provenienza è "curiosa".E poi dovrebbe specificare una cosa: cosa sono questi
"insulti subdoli"?Perchè sa, gli insulti subdoli viaggiano in maniera direttamente
proporzionale alla permalosità del singolo.Quanto le ho scritto non l'ho trovato
nè un insulto nè tantomeno subdolo (anzi sono sempre stato molto schietto nelle mie
invettive).Per cui per la buona pace del suo blog dovrebbe specificare cosa
siano questi "insulti subdoli" e integrare il tutto nella netiquette.Affinchè uno
abbia dei parametri *certi* (e non condizionati solo dalla sua arbitrarietà) per
avere accesso al commento.
Poi le ribadisco una cosa: mi rendo conto che un personaggio come lei sia
molto impegnato.Per questo non ci sarebbe niente di scandaloso (lo fa anche
Grillo, cosa crede?) a demandare a qualcun altro parte della gestione di questo
blog.Qualcuno che possa fare cernita in sua vece.In modo che così lei possa
avere solo messaggi "buoni" (a cui magari rispondere) senza doverseli cercare
da solo fra le migliaia che le arrivano.Io proponevo per quest'attività suo figlio
Elio.Questo perchè un figlio sarebbe più in sintonia con lei di un collaboratore
esterno qualsiasi.
Ma è solo un consiglio.E lei probabilmente non ne ha bisogno.

Distinti saluti,
Fabio Frigo.

Anonimo ha detto...

Non si può semplicemente rinunciare a imporre la propria lingua e optare per una lingua universale, come l'inglese o il LATINO?
Perseverare in questi stupidi battibecchi rende "l'unione europea" una cosa priva di senso.

Antonio ha detto...

http://iononodiomastellamamifalostessocagare.blogspot

..hanno chiuso anche questo.

Anonimo ha detto...

Personalmente a un ministro chiedo competenza nella sua materia, non nel sapere l'inglese.

Purtroppo però ricordo un intervento a Ballarò dove uno qualsiasi del pubblico parlò di questioni tecniche di competenza del MINISTRO e lui rispose qualcosa come "non è che adesso può venire qui uno qualsiasi e chiedermi COSE CHE NON SO"

... questo mi indigna. Ma se vanno in giro con i traduttori simultanei, questo non mi tange molto.

Io so un po' di inglese (scritto) e lavoro comunque. Il mio lavoro non è sapere l'inglese. E di altre opportunità non ho bisogno.

Credete che i ministri americani quando vanno in Spagna od Italia parlino in ... che lingua? ;)

su su...

Anonimo ha detto...

MASTELLONE SEI UNO DI NOI FAI GRANDE LA POLIZIA PENITENZIARIA.CI SEI SEMPRE VICINO!GRAZIE MILLE.

lupin ha detto...

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/pm-catanzaro/ira-mastella/ira-mastella.html

Non si azzardi a toccare Santoro, Travaglio e la loro trasmissione, rimasta praticamente l'unica in cui si può fare informazione. Sono sicuro che Indro Montanelli andrebbe fiero di loro, se potesse vederli.

Se lei si sente linciato in pubblica piazza, beh, nella vera democrazia ognuno ha ciò che si merita.

Si dimetta lei piuttosto, dopo gli enormi danni che ha recato alla Repubblica Italiana in poco più di un anno!

Ho vergogna del mio Paese a dover pensare e scrivere cose simili del Ministro della Giustizia, ma devo farlo.

Ovviamente considero questo (purtroppo) come una mail, vista l'antidemocraticità di questo pseudo-blog, e mi creda pagherei per vederlo pubblicato.

Angelo Marletta

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

good start