mercoledì 19 settembre 2007

Grillo,Mastella,Prodi e l'alzheimer

Centinaia di commenti della stessa mano e dalla stessa "casa" mi intasano pretendendo che mi vergogni di non so che. Io non mi occuperò di questo come di tanti altri commenti offensivi e ignobili. Proseguirò per la mia via replicando a chi argomenta con serietà la propria contrarietà o i propri pensieri. E scriverò dei post su ciò che vedo e credo.
I drammi non possono essere strumentalizzati a fini politici. La vicenda Pelliciardi è sconvolgente e merita tutto il rispetto possibile. Ma nè io nè la mia segreteria al ministero abbiamo mai ricevuto la lettera di cui si parla. Sono disposto a qualunque discorso e pronto anche a un incontro, ma ripeto la mia convinzione: non è l'indulto in se che crea nuovo dolore. Molte persone sono libere grazie al provvedimento del Parlamento. Molte hanno intrapreso una seria strada di reinserimento nella società. Molti sono inoltre i casi di detenuti ingiustamente che hanno beneficiato della misura decisa.
Ma Grillo che cosa sa? Grillo si è montato la testa e parla di Prodi, una delle persone più serie che ho conosciuto in anni di politica, come dell'Alzheimer Prodi. E allora io, che di questa malattia conosco tutto, e che ho dovuto accompagnare mio padre passo passo nel tunnel del buio immenso, mi sento di dire: Grillo non è solo un uomo senza cuore, ma è un uomo che mangia il cuore degli altri. Ma non per diventare più coraggioso, come i pellirossa o altri popoli credevano. Bensì per diventare più codardo.

----------------------------------------------------------------------------------------------
Questo il mio commento ovviamente censurato
Al solito qui avrete lo spazio necessario per sfogarvi.

Clem non sa neanche di cosa dovrebbe vergognarsi... La nomina alla Rai come giornalista con la raccomandazione di Ciriaco de Mita può bastare o debbo continuare?
Non si tratta di strumentalizzare i drammi quanto di renderli visibili ad una classe politica che finge di non vederli.

Sono anni che Grillo attacca il potere, chiunque lo rappresenti. Ha definito Berlusconi Dorian Gray, Portatore nano di democrazia, Psiconano etc. Solo con Prodi, però, grazie all'effetto V-Day gli insulti sono arrivati sui media di massa: TV e giornali.

Grillo codardo poi, questo è il colmo! E' andato da Prodi a presentargli il Programma, al consiglio di amministrazione di Telecom a dirne quattro al "Tronchetto dell'infelicità", ha raccolto fondi per comprare un microscopio elettronico per svelare i danni dei PM2, ha organizzato il V-Day.

Codardo è chi si trincera dietro le istituzioni e dietro le immunità e non accetta il confronto con chi lo ha delegato in parlamento affinché lo rappresentasse.
Guardi il blog di Antonio di Pietro per esempio, il fatto che il gradimento nei suoi confronti stia crescendo sempre di più di cosa è indice? Non è forse anche dovuto al fatto che chiunque liberamente ed educatamente possa esprimere la propria opinione? Non è dovuto al confronto delle idee?

8 commenti:

Anonimo ha detto...

mastella stronzo..... mafioso

Anonimo ha detto...

Clem va casa prima che i te fassa ea pee!!!!!!! Spero che i to amissi albanesi-romeni-negri che te ghe' mandà fora co l'indulto i vegna trovarte casa, tuti insieme...dopo piansaremo commossi. Cojon!!!!

Skilly ha detto...

Era prevedibile che il tuo messaggio come il mio e di chissà quanti altri, siano stati censurati...la capacità di un politico sta anche nel saper ascoltare rispettare e magari fare tesoro delle lamentele del suo popolo...be ho parlato di "politci", e credo che Clem non abbia neanche la più pallida idea di cosa significa esserlo...ma noi non ci arrendiamo ed è giusto che lo sappia..anche dal tuo blog!!!

Anonimo ha detto...

Traduzione per il resto d'Italia che non è veneta del simpatico commento dell'anonimo qui sopra:
"Clemente, corri a casa prima che ti facciano la pelle!!!! Spero che i tuoi amici albanesi-romeni-negri che hai fatto uscire con l'indulto vengano a trovarti a casa, tutti assieme... Dopo, piangeremo commossi. Coglione!"

Ah, che bello girare l'Italia con tutti i suoi dialetti.
Anche tu Clem, scendi dalla scaletta dell'aereo e fatti un giro DA SOLO dalle mie parti, qui a Padova!
Ti aspettiamo.

andrea cb ha detto...

il mio commento censurato era:

Signor ministro,
lei dice: "un assasino è tale, indulto o non indulto.."
bene... allora non crede che forse sia meglio tenerlo dentro??
svegliaaa

Anonimo ha detto...

MINISTRO?CHE VERGOGNA!!!CHIAMARE MINISTRO CLEMENTE MASTELLA!!!SIAMO LA VERGOGNA D'EUROPA!!!SIG. PSEUDO MINISTRO MA L'INDULTO L'HA FATTO PER LEI VISTO CHE è INSCRITTO COME INDAGATO PER DIVERSE VICENDE?

Anonimo ha detto...

mastellapastella, maiale immondo (ci hai tanti di quei soldi che stai anche ingrassando a dismisura), và ''tranquillamente'' a farti fottere, tu e la tua gentile famigliola. Qui, a ''noialtri'', lo stipendio ce lo hanno addirittura ridotto, ed in maniera DRAMMATICA, mentre voi e tutti quelli che vi orbitano attorno siete ricoperti di valangate e vagonate di AMPIAMENTE IMMERITATI soldi e privilegi: che cazzo ne capite, voi, dei problemi di chi non arriva alla SECONDA settimana del mese, mentre voi (te in particolare) acquistate quote azionarie ed immobili come fossero chicchi di granturco? Sporco infame, a mendicare ai semafori, ti manderei, e con te, TUTTI i politici, nazionali e locali, come te.

Anonimo ha detto...

Il solo fatto di esistere dovrebbe farlo vergognare, un tizio che percepisce una pensione anche parecchio alta per non aver mai fatto il giornalista, altri soldi dal senato e non ultimo come sindaco, oltre ovviamente al maltolto della moglie, come fa a presentarsi davanti a un popolo che stenta a comprarsi tutti i giorni un tozzo di pane anche per poter pagare i suoi lauti emolumenti, mi chiedo cosa ha mai fatto per il popolo il sig. mastellla e famiglia?